Browsing: Notizie

Il caro energia e l’impennata dei prezzi iniziano ad incidere sulle famiglie, in uno scenario che tende a modificarsi velocemente e con crescente incertezza negli ultimi mesi. Il dato diffuso dall’Istat sul clima di fiducia di consumatori ed imprese per il mese di giugno evidenzia, infatti, una netta divaricazione tra le due platee di riferimento: per i consumatori si assiste ad un deciso calo, di quasi 4,5 punti, mentre per le imprese il clima è nell’insieme positivo – aumentando di 2,6 punti – e generalizzato ai diversi settori seppur con diverse intensità.

Così Confesercenti, in una nota.

Inoltre, se da un lato per i servizi di mercato si registra un incremento di ben oltre 5 punti, nel comparto turistico si rileva, invece, un assestamento dopo la forte vitalità del mese di maggio che aveva sfiorato i 10 punti: un segnale che fa riflettere, in pieno avvio della stagione estiva senza restrizioni, con il settore in prima linea a trainare la ripresa. Mentre nel commercio al dettaglio..

Più tempo per consentire agli operatori economici che hanno ricevuto aiuti di Stato durante l’emergenza Covid-19 di inviare le dichiarazioni sostitutive all’Agenzia delle Entrate. Con un provvedimento firmato dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, viene infatti prorogato al 30 novembre 2022 il termine di scadenza per l’invio del documento che serve ad attestare che l’importo complessivo dei sostegni economici fruiti non superi i massimali indicati nella Comunicazione della Commissione europea “Temporary Framework”.
L’autodichiarazione deve essere inviata tramite il servizio web disponibile nell’area riservata del sito o attraverso i canali telematici dell’Agenzia.
Il provvedimento tiene conto di quanto disposto dall’articolo 35 del decreto-legge 21 giugno 2022, n. 73, con il quale sono prorogati i termini di registrazione degli aiuti di Stato COVID-19 nel Registro Nazionale degli Aiuti di stato (RNA).
Anche i contribuenti che si avvalgono della definizione ..

Credito imposta ad aziende con -50% fatturato aprile-giugno 2021
La Commissione europea ha approvato uno schema italiano da 15,6 milioni di euro a sostegno del settore turistico nel contesto della pandemia di coronavirus. Gli aiuti verranno erogati in importi limitati e come sostegno per i costi fissi scoperti, in entrambi i casi sotto forma di credito d’imposta per compensare parzialmente le imprese per il pagamento dell’imposta comunale sugli immobili relativa alle attività turistiche.

Per essere ammissibili, le imprese turistiche devono aver subito un calo del fatturato di almeno il 50% nel periodo compreso tra il 1 aprile e il 30 giugno 2021, rispetto al corrispondente periodo del 2019.

Le aziende che potranno beneficiare dell’aiuto saranno circa mille. Nel caso degli aiuti con importi limitati, il sostegno non supererà i 2,3 milioni di euro per azienda, mentre per gli aiuti per i costi fissi non coperti non supereranno i 12 milioni di euro per impresa. Le risorse saranno concess..

Il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto contro i rincari delle bollette di luce e gas. Via libera, dunque, anche alla misura per garantire liquidità alle imprese che effettuano stoccaggio di gas naturale, e al contributo per le aziende che importano gas naturale sul mercato italiano.
L'articolo Il Cdm a proroga taglio bollette e garanzie stoccaggi gas proviene da Confesercenti Nazionale.

Entra in vigore oggi con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale il decreto Semplificazioni fiscali, approvato dal Cdm la scorsa settimana. Il decreto è suscettibile di conversione in legge ordinaria, con eventuali modificazioni, entro il 21 agosto 2022.
Il suo iter di conversione parlamentare, come anticipato, inizierà dalla Camera. Si tratta di un decreto da 40 articoli circa che contiene novità dalla riscrittura del calendario fiscale a proroga delle tempistiche per le dichiarazioni Imu e dell’autodichiarazione sugli aiuti di Stato; e poi novità in materia di rimborsi agli eredi, di Isa, di dichiarazioni Irap, di indennità una tantum da 200 euro per i dipendenti della P.a., di assegno unico.
Su input del ministro del Mise Giancarlo Giorgetti è stata inserita in Cdm una norma che dà più tempo a chi acquista un’auto poco inquinante per l’immatricolazione e dunque più tempo per usufruire degli incentivi. In particolare, si allungano da 180 a 270 i giorni a disposizione per la conferma..

MAECI (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) e Agenzia ICE hanno avviato il nuovo programma Bonus Export Digitale per sostenere i processi di digitalizzazione delle micro-imprese manifatturiere, con bando aperto fino al prossimo 15 luglio.
Il programma intende, tra l’altro, offrire un “ascensore digitale” per facilitare l’accesso delle micro-imprese alla digitalizzazione dei processi di internazionalizzazione, e si integra con altri servizi ICE quali le piattaforme e-commerce o la tracciabilità su tecnologia blockchain.
Il bonus finanzia le spese per l’acquisto di soluzioni digitali per l’export (hardware, software, formazione e servizi) attraverso un voucher per le micro-imprese fino a 4.000 euro (a fronte di spese non inferiori a 5.000 euro, IVA esc.), e fino a 22.500 euro se costituite in forma di reti o consorzi (a fronte di spese ammissibili non inferiori a 25.000 euro, IVA esc.), con la finalità di sviluppare l’attività di internazionalizzazione del..

Ma mancanza lavoratori e caos voli potrebbero incidere su ripresa

Con l’arrivo del solstizio, inizia ufficialmente l’estate, questa volta (quasi) senza restrizioni. Ma per il turismo la stagione è già partita da tempo, e con buone prospettive: tra giugno e agosto, si prevedono 44,7 milioni di arrivi e un totale di 187,7 milioni di pernottamenti, 23,5 milioni in più rispetto al 2021.

È quanto emerge dall’indagine di Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze su un campione di 1.589 imprenditori della ricettività in Italia.

L’estate 2022 segna dunque un deciso cambio di passo dopo i due anni della pandemia: rispetto alla passata stagione le stime indicano una crescita del +16,6% degli arrivi e del +14,3% dei pernottamenti. Un netto balzo in avanti, anche se i numeri non sono ancora sufficienti a raggiungere i livelli dell’estate pre-pandemia (-12,2% di presenze).

A crescere sono soprattutto i flussi di visitatori esteri, le cui presenze segnano un aum..

Oggi l’incontro tra l’amministratore delegato di Banca Mps, Fabrizio Viola ed il vice presidente nazionale di Confesercenti e presidente di Italia Comfidi, Massimo Vivoli

Rilanciare iniziative e progetti di partnership in grado di realizzare maggiori flussi di credito alle aziende associate che hanno progetti di consolidamento e di sviluppo nell’ottica di contribuire concretamente alla ripresa del Paese. Questo, in sintesi, il senso dell’accordo tra Banca Mps e Confesercenti presentato questa mattina nell’ambito di un incontro tra l’amministratore delegato di Banca Mps, Fabrizio Viola ed il vice presidente nazionale di Confesercenti e presidente di Italia Comfidi, Massimo Vivoli, secondo quanto si legge in una nota dell’Istituto senese.
Nel corso della riunione è stata realizzata una verifica ad ampio raggio del rapporto di collaborazione da tempo esistente tra l’Istituto di credito e le imprese rappresentate da Confesercenti. Sono state approfondite, inoltre, le problematiche dell’ac..

La denuncia del Confidi espressione di Confesercenti: “Il ritmo è di circa 850 milioni di euro al mese”

“Il prolungamento della recessione costituisce il principale fattore strutturale della crisi del credito. Quest’ultimo sembra anzi essersi trasformato da strumento facilitatore a sostegno delle imprese – in particolare di quelle micro e piccole, che risentono di una minore capacità di accesso a fonti di finanziamento alternative, quali il mercato obbligazionario – in un meccanismo che appesantisce, con il credit crunch, la loro situazione economico finanziaria, retroagendo sul sistema produttivo secondo un classico circolo vizioso di causa-effetto sul protrarsi della crisi-.
Con queste parole Massimo Vivoli, presidente di Confesercenti Toscana e “Italia ComFidi” (la società consortile per il credito alla PMI) ha aperto stamani l’assemblea che ha approvato il bilancio 2012.
La stretta creditizia sulle Pmi c’é, ed é reale – ha poi aggiunto il presidente di Italia Comfidi – “si tratta..

“Per donne imprenditrici meno prestiti e a condizioni ancora peggiori”

..
Diminuisce rispetto all’ultimo trimestre del 2012 la percentuale di imprese femminili che si sono rivolte alle banche per chiedere un finanziamento (dal 12,6% al 10,5%), percentuale peraltro inferiore rispetto al totale degli imprenditori (12%), e tra queste, aumentano le imprese che non ottengono il credito richiesto (passate dal 54% al 62%) e diminuiscono quelle che si sono viste accogliere le domande di finanziamento (dal 23,8% al 17%); in entrambi i casi, si tratta di performance decisamente peggiori rispetto al totale delle PMI; è estremamente elevata, inoltre, la quota di imprese femminili – l’80% – che richiede finanziamenti per esigenze di liquidità e cassa; infine, più della metà delle imprenditrici segnala un peggioramento rispetto a tasso, durata, costo di istruttoria e garanzie richieste per l’ottenimento dei finanziamenti. Insomma, si conferma una situazione generale di forte difficoltà di accesso..