FATECI APRIRE O CHIUDEREMO PER SEMPRE

“FATECI APRIRE O CHIUDEREMO PER SEMPRE”. È uno degli slogan di Fiepet-Confesercenti che oggi si è riunita davanti alla Prefettura di Nuoro unitamente aD altre categorie (operatori del WEDDING, parrucchieri, estetisti, settore moda ecc…) per rappresentare lo stato di disagio  dei pubblici esercizi in conseguenza delle restrizioni varie disposte dalle autorità per contrastare la diffusione del virus.

Con il flashmob di stamattina la CONFESERCENTI NUORO-OGLIASTRA ha voluto sensibilizzare politica, Perfetto e  più in generale tutta l’opinione pubblica, sulla necessità di una ripartenza totale e definitiva delle diverse attività, nonché, sulla necessità di una diversa gestione della pandemia, che non passi più dalle chiusure di locali, negozi ecc…, ma che vada a colpire il pericolo dei contagi là dove realmente è.

Con le sue restrizioni, da 14 mesi lo Stato ha letteralmente massacrato i pubblici esercizi nonostante restino gli unici a poter garantire la somministrazione in piena sicurezza, con clienti controllati e controllabili e nel pieno rispetto dei protocolli vigenti.

La categoria è vittima di un accanimento senza senso, che sta esasperando gli operatori oramai impossibilitati ad assicurare una vita dignitosa alle rispettive famiglie.

La stessa discriminazione degli operatori in base alla disponibilità o meno di spazi esterni resta inconcepibile così come incocepibile è il concetto di “coprifuoco”  che va al più presto eliminato, o in stretto subordine, almeno  prolungato alla mezzanotte.

 

 

I commenti sono chiusi.