Fisco: nessuna agevolazione “prima casa” se si possiede un altro immobile nello stesso Comune

Non se ne beneficia nemmeno se l’alloggio è dato in affitto. Lo stesso vale se si già ci si è avvalsi di uno sconto fiscale

FiscoOggi il giornale on line dell’Agenzia delle Entrate spiega, in un articolo, come il contribuente già proprietario di una casa in un determinato Comune, anche se concessa in locazione, non può acquistarne un’altra beneficiando delle agevolazioni “prima casa”.

Il chiarimento è stato dato dall’Agenzia delle Entrate a un contribuente proprietario di un immobile, affittato.

Per il Fisco “la presenza di un contratto di locazione non è un buon motivo (o almeno la norma non lo contempla) per usufruire del bonus” e spiega come “l’agevolazione è negata in tutti i casi in cui il soggetto che intende fruirne sia già in possesso nello stesso Comune (o nell’intero territorio nazionale, se acquistato con lo sconto fiscale) di un immobile a uso abitativo. Differente e non assimilabile è il concetto di nuda proprietà (il locatore, infatti, mantiene il possesso, il nudo proprietario no).

Non è richiesta dalla norma, invece, la verifica dell’utilizzo che dell’immobile viene fatto né con riferimento alle case di abitazione che il contribuente già possiede e che possono precludere l’accesso all’agevolazione, né riguardo all’immobile che intende acquistare.

Pin It