L. 949 CREDITO AGEVOLATO ALLE IMPRESE ARTIGIANE

Lo scorso 27 marzo 2018 la Giunta regionale con la Delibera n° 15/21 ha approvato le nuove MODALITÀ OPERATIVE PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LE OPERAZIONI DI CREDITO ARTIGIANO AGEVOLATO di cui alla  L. 949.

La norma riserva alle imprese artigiane della Sardegna:

  • la concessione di un contributo in conto capitale del 10%;
  • contributo in conto interessi pari al 64% del tasso di riferimento vigente;
  • un contributo di abbattimento dei costi di adesione ai consorzi fidi pari allo 0,5%  annuo dell’importo del finanziamento (max 5 anni);

 

Durata di riconoscimento del contributo in conto interessi

Qualunque sia la maggior durata dei corrispondenti contratti di finanziamento, il contributo in conto interessi è riconosciuto per una durata massima, comprensiva dell’eventuale periodo di utilizzo e/o preammortamento, di:

  1. dodici anni per i finanziamenti aventi destinazioni di acquisto, costruzione, ristrutturazione, ampliamento ed ammodernamento di locali;
  2. sei anni per i finanziamenti relativi alle altre destinazioni ad eccezione dell’acquisizione di scorte di materie prime e prodotti finiti;
  3. cinque anni per i finanziamenti relativi all’acquisizione di scorte di materie prime e prodotti finiti.

Nell’ipotesi in cui la durata dei contratti risulti superiore a quella massima di riconoscimento del contributo, il contributo medesimo sarà determinato sulla base di piani di ammortamento sviluppati per le durate massime consentite.

Le misure di durata di cui alle precedenti punti 1), 2) e 3) non si applicano ai finanziamenti concessi a imprese di nuova costituzione , per i quali il contributo può essere concesso fino alla durata di:

  • −  quindici anni per i finanziamenti di cui al punto 1);
  • −  otto anni per i finanziamenti di cui al punto 2);
  • −  sette anni per i finanziamenti di cui al punto 3).

 

Destinazione del finanziamento

Il finanziamento deve essere destinato esclusivamente:

  1. a)  all’acquisto, alla costruzione, alla ristrutturazione, all’ampliamento e all’ammodernamento di locali posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa ivi incluse le spese per lavori e impianti finalizzati alla tutela dell’ambiente e alla sicurezza dei luoghi di lavoro e le spese tecniche di progettazione;
  2. b)  all’acquisto di macchine, attrezzature autoveicoli nuovi, ovvero usati nel rispetto della norma n. 4 del  Regolamento CE 448/2004, posti al servizio dell’attività artigiana dell’impresa, incluse le spese per gli impianti e le attrezzature connesse al sistema informatico e comunicazionale;
  3. c)  all’acquisto di software, diritti di brevetto e licenze e alla realizzazione di siti web a sostegnodell’immagine e per la promozione dell’impresa artigiana, alle attività di studio e progettazione necessarie all’introduzione di innovazioni nel processo produttivo, qualora successivamente realizzate e documentate, dall’impresa artigiana;
  4. d) all’acquisto di scorte di materie prime e di prodotti finiti.

La dichiarata e documentata destinazione aziendale del bene oggetto del finanziamento deve essere mantenuta per tutta la durata dell’agevolazione, a pena di revoca. Il finanziamento non può riguardare la quota della spesa sostenuta dall’impresa a titolo di imposte (es. IVA).

Nel caso di acquisto di macchine ed attrezzature usate, ai sensi della citata norma 4 del Regolamento CE 448/2004, devono essere prodotte:

  • una dichiarazione del venditore che attesti l’origine esatta del materiale e che confermi che lo stesso, nel corso degli ultimi sette anni, non ha mai beneficiato di altre agevolazioni nazionali o comunitarie;
  • una dichiarazione di un perito iscritto all’Albo professionale che attesti che: a) il prezzo del materiale usato non è superiore al suo valore di mercato ed è inferiore al costo di materiale simile nuovo; b) le caratteristiche tecniche del materiale usato sono adeguate alle esigenze dell’azienda e sono conformi alle norme ed agli standard pertinenti.

Per ulteriori informazioni contattare gli uffici della CONFESERCENTI NUORO OGLIASTRA, per Nuoro ai nn 0784/32188-30188   3461866832   3461866833,   per  Tortolì  0782/223347 3397015745, per MACOMER 0785 73238, SINISCOLA 0784875120 

Pin It