Aiuti alle imprese per la competitività (T1): Miglioramento dell’efficienza energetica

Il Servizio energia ed economia verde dell’Assessorato all’Industria,  il 28.10.2016 ha pubblicato sul sito internet della Regione Autonoma della Sardegna il Bando pubblico denominato:

“Aiuti alle imprese per la competitività (T1) – Piccole e medie imprese efficienti”.

Miglioramento dell’efficienza energetica nelle PMI nel territorio della Sardegna.

Presentazione delle domande: Le domande potranno essere presentate dalle ore 09.00 del 29.11.2016 fino alle ore 14.00 del 30.06.2017. La valutazione delle pratiche avverrà con la procedura  a sportello nei limiti della dotazione finanziaria. Le Risorse disponibili ammontano  a € 2.458.500,00.

I beneficiari: possono partecipare le Piccole e Medie Imprese (PMI) attive da almeno 2 anni, aventi sede operativa in Sardegna, che intendono realizzare un piano aziendale di miglioramento dell’efficienza energetica finalizzato ad aumentare la competitività dell’impresa.

Settori ammissibili: Tutti i settori produttivi, ferme restando le esclusioni e limitazioni previste dal Reg. 651/2014
art. 3 e dal Reg. n. 1407/2013, art. 1.

Piani aziendali ammessi:
a) Redazione della diagnosi energetica e di un progetto di efficientamento energetico identificato dalla diagnosi con tempo di ritorno inferiore o uguale ai 4 anni;
Oppure
b) Implementazione di un Sistema di Gestione dell’Energia (SGE) con rilascio della certificazione di conformità alla norma UNI CEI EN ISO 50001.

Forma dell’aiuto: consiste in una Sovvenzione (fondo perduto) fino a un massimo del 65% dei costi ammissibili.

Spese e costi ammissibili:

A. Diagnosi energetica e realizzazione del Sistema di Gestione conforme alla ISO 50001
1. Sono ammissibili le spese sostenute per:
a) La redazione della diagnosi energetica e per i servizi esterni di consulenza per l’ottenimento della certificazione ISO 50001 eseguiti da uno dei soggetti elencati all’articolo 8 comma 1 del D.lgs. n. 102/2014, ovvero da ESCO, EGE o auditor energetici, certificati da organismi accreditati in base alle norme UNI CEI applicabili.
b) La certificazione di conformità alla norma ISO 50001, rilasciata da organo terzo, indipendente e accreditato ai sensi del Reg. (CE) del Parlamento europeo e del Consiglio n. 765/2008 del 09.07.2008 o firmatario degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento.

B. Interventi di efficientamento energetico
1. La base di calcolo dell’aiuto è rappresentata dal costo ammissibile per ciascuna tipologia di intervento prevista dagli articoli 38 e 40 del Reg. (UE) n. 651/2014. La determinazione del costo ammissibile dovrà avvenire a cura del richiedente gli aiuti attraverso la relazione di un tecnico abilitato che giustifichi la scelta, sia da un punto di vista tecnico che economico, come previsto nel modello di scheda tecnica allegato al Bando.
2. Rientrano nei costi ammissibili:
a) L’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature varie, nuovi di fabbrica, comprensivi delle spese di installazione e di eventuali sistemi di monitoraggio del risparmio conseguibile;
b) Le spese per la redazione del progetto tecnico e di direzione lavori, nel limite del 5% del progetto di efficientamento.

Documentazione: Consultabile a partire dalla pubblicazione del Bando agli indirizzi:
www.regione.sardegna.it
www.regione.sardegna.it/pianoenergeticoambientaleregionale
www.sardegnaprogrammazione.it

scarica: disposizioni-attuative

Pin It