RIAPERTI I TERMINI PER PRESENTARE LE RICHIESTE DI MICROCREDITO

RIAPERTO IL BANDO FONDO MICROCREDITO FSE PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI A TASSO ZERO DA EURO 5.000,00 A EURO 25.000,00 PER LA REALIZZAZIONE DI PIANI DI INVESTIMENTO E RELATIVE SPESE DI FUNZIONAMENTO E GESTIONE.

Il Fondo Microcredito del Fondo Sociale Europeo, finanzia iniziative imprenditoriali promosse da micro e piccole imprese costituite o costituende, le cooperative (di tipo A e B), organismi no profit e operatori del privato sociale localizzati nel territorio regionale che, per condizioni soggettive od oggettive, trovano difficoltà ad accedere ai tradizionali canali del credito.

Le domande si potranno presentare a partire dal oggi 30 NOVEMBRE 2015.
Il sostegno è finalizzato al contrasto della disoccupazione e all’integrazione sociale nel mercato del lavoro.
L’iniziativa ha l’obiettivo primario di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali, ovvero la realizzazione di nuovi investimenti nell’ambito di iniziative già esistenti, da parte di categorie di soggetti con difficoltà di accesso al credito e in condizione di svantaggio.
In particolare l’iniziativa è rivolta a:
• soggetti a rischio di esclusione sociale (lavoratori over 50, giovani disoccupati o inoccupati, cassa integrati);
• cittadini che non usufruendo di altre sovvenzioni pubbliche o indennità di disoccupazione e/o mobilità si trovino in condizioni di disoccupazione o inoccupazione
• donne;
• soggetti svantaggiati così come individuati dalla L.R. 22 aprile 1997 n.16 art 24 tra cui, a titolo esemplificativo i soggetti diversamente abili, migranti, ex detenuti, ex tossicodipendenti, ecc.;
• famiglie monoparentali;
• coloro che non posseggano un diploma di scuola media superiore o professionale;
• nuovi imprenditori:
• Nel caso di nuove iniziative imprenditoriali, titolari di impresa da non più di 36 mesi all’atto di presentazione della domanda che non ricoprano incarichi amministrativi (titolare e/o socio) in altre imprese
• Nel caso di iniziative imprenditoriali già in essere, titolari di impresa da non della domanda; tali imprenditori possono aver ricoperto incarichi amministrativi (titolare e/o socio) in altre imprese, purché gli incarichi amministrativi siano cessati da oltre 36 mesi

Sono ammessi tutti i settori di attività economica ad eccezione dei settori esclusi dai Regolamenti Comunitari vigenti quali:
– pesca e acquacoltura di cui al Regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio;
– industria carbonifera cui al Regolamento (CE) n. 1407/2002;
– imprese operanti nelle attività connesse con la produzione, trasformazione, commercializzazione dei prodotti agricoli , così come definiti all’articolo 1 del Regolamento (CE) n. 1998/2006.

Sono altresì escluse:
• le attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco (ATECO 2007, Sezione R divisione 92);
• le attività di organizzazioni associative previste dall’ATECO 2007, Sezione S divisione 94;
• le imprese già costituite ai sensi dell’art. 3 che abbiano ricevuto, nel triennio precedente, altro contributo comunitario, nazionale o regionale in regime de minimis, che, cumulato a quello richiesto, superi la soglia massima prevista da tale regime pari a Euro 200.000,00.

Sono considerate prioritarie le proposte che rientrano nelle seguenti categorie di attività (esistenti e nuove attività)
• servizi al turismo (alloggio, ristorazione, servizi);
• servizi sociali alla persona (ATECO 2007 SEZIONE Q 88)
• tutela dell’ambiente, ICT,
• risparmio energetico ed energie rinnovabili,
• servizi culturali,
• servizi alle imprese (incluse le consulenze di tipo gestionale, scientifico e tecnico)
• manifatturiero,
• commercio di prossimità
• artigianato (imprese iscritte all’albo delle imprese artigiane)

A finanziamento sono ammesse le spese di funzionamento e di gestione, le spese per l’occupazione di nuove risorse umane e le spese generali conseguenti all’avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale o alla realizzazione di un nuovo investimento nell’ambito di iniziative esistenti , le spese per investimenti (attrezzature, macchinari….). Il prestito, per un importo variabile da un minimo di € 5.000,00 ad un massimo di € 25.000,00, viene concesso con un tasso di interesse nullo e una rateizzazione a cadenza mensile con decorrenza a sei mesi dalla stipula del contratto (12 mesi per le imprese di nuova costituzione). La durata del prestito è di 5 anni.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla CONFESERCENTI NUORO-OGLIASTRA ai seguenti nn.  078432188-30188 3461866833 3461866832 (Nuoro), 0782622940 (Tortolì), 078573238 (Macomer), 0784875120 (Siniscola).

Pin It